Como, la Malattia da Allettamento

Siamo tutti a conoscenza a Como del fatto che il riposo a letto è il primo rimedio che il medico generalmente prescrive per molte patologie acute ed è anche quello che tutti noi (o quasi) vorremmo ci fosse prescritto.

Le badanti, soprattutto conviventi, gestiscono molte persone allettate.

 

Ma purtroppo lo “stare a letto” senza reali indicazioni in molte patologie invalidanti croniche (tipo l’ictus e le vasculopatie cerebrali in generale) rappresenta una delle concessioni che non devono essere fatte al paziente che anzi deve essere invitato, anche se contrario, a lasciarsi mobilizzare rimanendo fuori dal letto più ore possibili durante il giorno.

La mobilizzazione precoce del paziente è una delle prime regole che badanti e familiari devono attuare per stimolare il recupero, ridurre il grado di non-autosufficienza e per evitare la pericolosa Sindrome da Immobilizzazione (o da allettamento) che è la somma di tutte quelle modificazioni fisiopatologiche indotte dallo stare a letto.

La sindrome da immobilizzazione, che  interessa tutti gli organi ed è indipendente dalla malattia che ha determinato l’inattività a letto, risulta essere più grave nelle persone anziane ed in quelle reduci da interventi chirurgici.
Il maggior rischio della sindrome d’allettamento per i pazienti anziani è prevalentemente riconducibile proprio al concetto di fragilità coinvolgenti svariati fattori:

  • il fisiologico decadimento delle prestazioni fisiche
  • la riduzione della capacità funzionale degli apparati
  • fattori economici e sociali
  • maggiore morbilità per patologie croniche
  • la debolezza psicologica

Si manifesta chiaramente dopo 2/3 settimane di riposo a letto, quando cioè il paziente presenta i disturbi relativi alla patologia di base più i sintomi legati all’inattività fisica ed alla protratta postura orizzontale.
Le principali complicazioni sono:

  • le piaghe da decubito
  • le infezioni (broncopolmoniti, infezioni delle vie urinarie)
  • flebiti agli arti inferiori e le embolie pelviche e polmonari
  • le ritenzioni urinarie
  • gli stati confusionali
  • la demenza.

 

AES DOMICILIO seleziona badanti ad hoc, molto competenti, soprattutto ha un vasto ventaglio di scelte tra “badante ad ore”, “badante h24”, o “badante di notte”.