Tipi di vecchiaia Como

Tipi di vecchiaia e rapporto con i nipoti

Esistono diversi tipi di vecchiaia: scopriamoli insieme

Diversi studi hanno evidenziato che esistono diversi tipi di vecchiaia. AES Domicilio, grazie ai suoi servizi di badante a Como, Como e Monza è attenta e sensibile alle tematiche del corretto invecchiamento. Copriamo insieme la differenza tra vecchiaia grigia e vecchiaia verde.

Tipi di vecchiaia: la vecchiaia grigia e quella verde

Nel primo caso possiamo parlare di un’età caratterizzata da solitudine, perdita di interessi, disimpegno sociale e da senso sostanziale di inutilità. Nel secondo, viceversa, ci si riferisce ad un individuo che si mantiene attivo e curioso. L’anziano coltiva gli interessi, resta impegnato e aperto alle novità. Il fatto di iniziare a svolgere la funzione di nonno può costituire un’importante condizione per realizzare una vecchiaia verde. L’accompagnamento di una badante convivente può costituire un buon punto di partenza ed una garanzia sicura per assicurare questo felice percorso.

Il modo di invecchiare e il rapporto con i nipoti

I nonni di oggi sono diversi, sono più giovanili, alcuni lavorano ancora e continuano a condurre una vita dinamica. L’importanza che assumono per i nipoti e il loro affetto insostituibile, non è mai mutato e chiunque ne avrebbe bisogno sin dalla tenera età. E’ come “un ruolo senza ruolo”, poiché non è legato a nessun vincolo prestabilito, come accade invece per le figure genitoriali. È piuttosto un ruolo familiare, una persona sempre disponibile, un confidente, una spalla su cui contare in ogni momento e a qualsiasi età.

La relazione nonno-nipote trasmette il senso di appartenenza a un gruppo, all’interno del quale lo scambio di aiuto e appoggio è reciproco e dipende dalle necessità. Per questo spesso i nonni raccontano le loro storie ai nipoti, narrando le condizioni di vita in cui essi sono cresciuti, episodi e situazioni dell’infanzia dei loro figli. Al giorno d’oggi, i nonni accudiscono spesso i nipoti quando i genitori sono assenti e danno spesso un aiuto economico alla famiglia, la loro presenza è un punto fermo e di conforto nei momenti di difficoltà. In questi casi, fungono da supporto emotivo per i nipoti in un momento in cui le loro certezze si sgretolano. In queste situazioni, rappresentano un importante fattore di protezione proprio per la continuità emotiva che assicurano. Il tempo trascorso con loro è qualcosa di unico e irripetibile, un ricordo che non si cancella mai.

Tipi di vecchiaia: terza età e tenera età

Proprio per questo bisogna fare attenzione alla loro salute mentale e fisica. In questo processo, infatti, rientra l’accettazione della terza età e la presa di coscienza di un radicale cambiamento del loro ruolo anche agli occhi del mondo esterno. Il lavoro “psicologico” che i nonni devono svolgere quando arriva in famiglia un bambino, non è tanto nei suoi confronti, quanto nei confronti di se stessi. E’ come se dovessero fare i conti con la loro età avanzata che però incontra la bellezza della tenera età. La loro è una posizione in un certo senso privilegiata. Liberi dall’obbligo di educare, i nonni possono privilegiare il piacere di stare coi nipoti rispetto al dovere, l’aspetto ludico rispetto alle regole.

Un altro fattore che caratterizza i nonni è il tempo che possono donare a bambini sempre più stressati, che non parlano più, che non si esprimono se non tramite social ed attività extra scolastiche; i nonni, liberi da impegni lavorativi, sono i migliori compagni di gioco, quelli a cui puoi dire tutto.